GREENPEACE…

Guardate che si inventa Greenpeace per la salvaguardia dell’ ambiente… adesso dobbiamo fare gli ecologisti anche sotto le lenzuola!!!

La doccia fatela in coppia e nell’alcova d’amore spegnete la luce. Se ci rimangono ancora solo due settimane di autonomia idrica e poi l’Italia resterà al secco, allora mettetevi sotto e limitate i consumi. In tutti i sensi però. Compreso il sesso. La singolare e ironica proposta di ars amatoria ambientalista arriva dalla Greenpeace Guide to Environment-Friendly Sex, ovvero una guida al sesso ecologicamente corretto.
A lanciarla è stato il quotidiano spagnolo El Mundo invitando maliziosamente i lettori a… dare il meglio di se’ sotto le lenzuola, senza inquinare. E mai come in questi giorni di emergenza siccità, i pratici ed ironici consigli degli esperti di Greenpeace risultano d’incredibile attualità. Perchè anche fare l’amore ha un impatto tutt’altro che irrilevante sull’ambiente. Se quindi i consigli generali per limitare i consumi di acqua e di energia elettrica, dispensati in questi giorni da tutti i media, toccano piccoli ma determinanti momenti di vita quotidiana, come il lavarsi i denti senza lasciare aperto il rubinetto, oppure spegnere gli apparecchi in stand-by, anche le effusioni tra partner possono rientrare in un più generale vademecum del cittadino ecologico.
Ecco allora come comportarsi sotto le lenzuola senza sentirsi in colpa in caso di black-out energetico. Innanzitutto spegnete le luci mentre fate l’amore evitando un inutile spreco d’energia elettrica. Si può tranquillamente farlo al buio e, se proprio si vuole vedere in faccia il partner, Greenpeace consiglia le candele, di moda, romantiche e certamente meno gravose sull’economia mondiale. L’alternativa? Amatevi alla luce del sole. Contribuire a salvare il pianeta può risultare poi anche molto eccitante. Come? Visto che l’acqua è un bene sempre più scarso, la Sex Guide ambientalista consiglia: “Insaponatevi insieme sotto la doccia per risparmiare il prezioso liquido. Fa bene anche alla passione”. In quanto al sesso “fai da te”, be’, se proprio dovete utilizzare giocattoli erotici, evitate quelli elettrici e preferite quelli a pila, meglio se fatti in caucciù e cuoio. Anche le cenette stile “9 settimane e 1/2” sono ad alto rischio. Se si vuole mangiare frutta e verdura, lavatela sì, ma senza far scorrere troppa acqua, meglio raccoglierla in un pentolone mentre i piatti…be’ alla lavastoviglie preferite il vecchio metodo della nonna, ovvero il lavaggio a mano, magari facendovi aiutare da lui.
E il vademecum verde prosegue poi con gocce di sapienza anche più generali, come quella su chi ama il sesso all’aperto, magari nel giardino di casa. E’ utile che prima di cominciare a rotolarsi sull’erba si verifichi che sia libera da pesticidi e sostanze chimiche; è bene salvaguardare il prato e la propria pelle magari sostituendo quegli elementi con fertilizzanti biologici. Senza tralasciare prodotti più osé. Non giovatevi di lubrificanti, come la vaselina, spiegano da Greenpeace, a base di combustibili fossili. E se si usano oggetti di legno (letto compreso, ovviamente), controllare che siano provvisti della certificazione «Forest stewardship council», la garanzia che il materiale proviene da un bosco sfruttato ecologicamente. Insomma in poche parole lo slogan non è più il vecchio fate l’amore non fate la guerra bensì fate l’amore senza danneggiare il pianeta!




OH!!! Benissimo, purtroppo devo fare le mie rimostranze agli amici di Greenpeace perché hanno sottovalutato alcuni aspetti che potrebbero contribuire alla salvaguardia dell’ ambiente… Io aggiungerei di evitare tassativamente l’ uso dell’ ascensore per raggiungere il vostro nido d’ amore: volete mettere l’ energia risparmiata facendosi quei bei sei piani a piedi?!?!? E inoltre quale beneficio per le vostre gambe e glutei, io lo considererei come allenamento pre-amoreggiamenti. Una volta arrivati nel nido (sempre se sopravvivete ai 6 piani a piedi) mi raccomando NON ACCENDETE LA LUCE!!! e se riuscite ad arrivare indenni alla camera da letto potete dare inizio al vostro incontro amoroso… Mi fa specie che gli amici di Greenpeace non parlino dell’ igiene intima, così importante prima di un tete-a-tete romantico, e dato che fino a prova contraria il bidet in due non si può proprio fare io proporrei un altro “metodo della nonna” dividete un bel limone in 2 (che è anche romantico) e ognuno con la sua metà lo passi con energia sulle rispettive parti intime contribuendo così anche all’azione deodorante (potrebbe essere eccitante!).
Per ovviare alla fame post sesso scordatevi la cenetta “9 settimane e mezzo” potete dilettarvi coltivando pomodori e legumi sul balcone, oppure procurarvi personalmente il cibo, che ne dite di andare prima a pesca? Ve lo immaginate il vostro lui o la vostra lei a mezzo busto nell’ acqua che tenta di infilzare con una lancia qualche bel pesciotto (Eh si solo pesca con metodi naturali!!!) oppure potete andare insieme a raccogliere le cozze MMMMHH CHE ROMANTICO!!!

MAH!!! Con tutti i fattori che contribuiscono alla distruzione del nostro pianeta…
…proprio il sesso ci dovevano toccare???

A presto

.:L1BRA:.

GREENPEACE…ultima modifica: 2003-07-28T14:59:14+02:00da l1bra
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento