Il Cucadores Scooterizzato

Ore 19.00

Ingresso della MI-MEDA

Coda inverosimile, non ci potevo credere

Sono in macchina: mi armo di pazienza e mi accendo una sigaretta in barba a quegli assurdi necrologi che ora mettono sui pacchetti

Abbasso il finestrino e mi sfumacchio la sigaretta con immenso giovamento
Mi si affianca uno scooter, di quelli grossi e brutti che sembra che sei seduto sul cesso

Il “centauro della toilette” mi sorride
Realizzo che sta per dirmi una stronzata…

…infatti
Con aria celestiale mi dice: “Sai che il fumo fa male???”
Mi cade la cenere dalla sigaretta e mi finisce sui pantaloni
Con tono solenne gli rispondo “tanto prima o poi muoiono tutti”
Alchè, sempre col sorriso celestiale stampato sulla faccia mi chiede: “vuoi morire con gioia??? Vieni a prendere un caffè”
Rispondo con un secco “no grazie”
E lui con una memorabile faccia di tolla mi ribatte “…allora non vuoi morire con gioia…”
Apre il gas e si divincola fra le macchine sparendo all’ orizzonte (beato lui!)
E io rimango lì, basita, che lo guardo sfrecciare col suo scooter alla ricerca di un’ altra automobilista da tacchinare
Eh si! Era proprio lui
Il cucadores scooterizzato
Un’ altra delle creature che ogni giorno Milano ci regala

Il Cucadores Scooterizzatoultima modifica: 2003-09-16T12:56:12+02:00da l1bra
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Il Cucadores Scooterizzato

  1. Ehi Iron_ica ho bisogno del tuo aiuto… ho in mente un post dedicato a una “blogger” che, diciamo così, usa troppe “k” però scatenerei un terremoto peggio del mio blog quando si apre… Dall’ alto della tua temerarietà, che mi consigli di fare??? sono esasperata…
    …non so se comprendi…

Lascia un commento